Associazione Linea Christa

Scolaresche

VISITE GRATUITE scuolabus

alla scoperta della Seconda Guerra Mondiale

 

Il museo, così come concepito e valorizzato dalle tante attività messe in atto dall’Associazione Linea Christa, piace ed appassiona molto i suoi visitatori, specialmente quelli più giovani. Tante infatti sono le scolaresche che vengono puntualmente a trovarci quando si apprestano ad affrontare nelle aule il periodo della Seconda Guerra Mondiale. Le visite guidate possono durare da un minimo di trenta minuti, fino ad un massimo di un’ora e mezza, a seconda del tempo che ci concederete e dell’approfondimento che verrà richiesto dagli insegnanti a seconda dell’età dei ragazzi.

Gli aspetti didattici che vengono approfonditi sono;

–       Quello storico: grazie all’utilizzo di cartine geografiche europee e italiane adattate allo scopo, sono facilmente intuibili le dimensione in termini di nazioni coinvolte, la cronologia delle battaglie e le strategie messe in atto, che hanno caratterizzato la Seconda Guerra Mondiale;

–       Quello tecnologico: grazie ad un ampia mostra di oggetti di tutti i tipi, non solo armi, appartenuti agli eserciti di entrambe gli schieramenti ed ai manichini, scrupolosamente preparati per raffigurare al meglio i soldati di quell’epoca, è possibile comprendere i differenti sviluppi in campo tecnico / scientifico e tecnologico dei vari Paesi coinvolti che armavano i propri eserciti;

–       Quello umano: sempre grazie agli oggetti in esposizione ed anche ad una piccola mostra fotografica, si ha subito un’idea di quale fosse la qualità della vita, prima, durante e dopo il passaggio del fronte.

Inoltre, con l’intento di creare un qualcosa di particolare, che facesse diventare in qualche modo il museo interattivo, una grotta adiacente allestita con paglia, sacchi di iuta e illuminata rigorosamente a lume di candela, è diventata un vero e proprio rifugio antiaereo. All’interno di questa, poi, viene anche riprodotta una sequenza audio di un bombardamento aereo che coinvolge, ed allo stesso tempo fa riflettere, tutti i suoi visitatori, facendogli sfiorare solo con il pensiero la tragicità di quei momenti realmente vissuti settant’anni orsono dai nostri genitori e dai nostri nonni.

Come avrete potuto capire, il supporto che vogliamo dare all’attività scolastica vuol essere più concreto che si può.

Inoltre sono da tenere in considerazione anche i seguenti importanti fattori:

–       Il Museo è ad ingresso gratuito;

–       Non vi sono rischi di trasferimento dal pullman all’ingresso del museo, in quanto i mezzi di trasporto vi arrivano praticamente di fronte;

–       La visita guidata si può prenotare, a seconda delle disponibilità, con almeno 3 giorni lavorativi di anticipo (link _ contatti e orari);

–       La visita guidata, per garantire una migliore fruibilità, verrà effettuata per gruppi cha vanno dalle 20 / 25 persone alla volta. Gruppi più numerosi vengono solitamente suddivisi in due o più sottogruppi che visiteranno il museo per turni, in abbinamento con altri musei ospitati nel Palazzo della Cultura, ed è raccomandabile un maggiore periodo di preavviso.