Associazione Linea Christa

70°Anniversario della Linea Christa “Gocce di Memoria 2014”

A 70 anni dal passaggio del fronte sul fiume Rubicone, l’Associazione Linea Christa in collaborazione con l’Associazione Rover Joe di Fidenza, ha organizzato un evento che, con il Comune di Sogliano al Rubicone in testa, ha coinvolto per la prima volta tutti i Comuni che hanno “ospitato” tra settembre ed ottobre 1944 la Linea Christa.

L’elemento centrale della manifestazione è stato il raduno e la sfilata di circa una quarantina di mezzi militari d’epoca che avevano come unico obiettivo quello di attirare la curiosità di quante più persone possibili, permettendo a noi organizzatori ridare vita alla storia e raccontare quelle drammatiche ma importantissime pagine di storia che altrimenti rischierebbero di scomparire per sempre.

Questo evento si è sviluppato in ben tre giornate:

– venerdì 8 agosto; in Sogliano al Rubicone, dopo aver radunato tutti i mezzi storici, alla conferenza inaugurale si sono tenuti diversi interventi di carattere storico ed è stato proiettato filmato inedito sul passaggio del fronte nei nostri territori, montato dai ragazzi dell’Ass. Linea Christa, fatto da tante video interviste a persone che quel periodo l’hanno vissuto realmente o da soldati o da civili.

sabato 9 agosto; la colonna dei mezzi da Sogliano, ha fatto visita in ordine ai Comuni di Roncofreddo, Montiano, Longiano, Savignano sul Rubicone, Gatteo e Borghi, per fa rientro in Sogliano solo in serata, dove ad accoglierla vi era una gran folla di persone, musica, stand gastronomici e fuochi d’artificio.

domenica 10 agosto; la colonna dei mezzi ha eseguito qualche giro nei dintorni di Sogliano (alcuni anche fuoristrada!) facendo salire a bordo anche tante persone che per l’occasione aveva affollato il piccolo centro storico. Nel pomeriggio invece, nel Palazzo Marcosanti-Ripa, si è tenuta la conferenza di chiusura, a cura del Prof. Antonio Fucci, su Enigma “Storie e segreti della famosa macchina cifrante tedesca utilizzata durante la Seconda Guerra Mondiale”.

Tra i mezzi di maggiori dimensioni che vi hanno preso parte ci sono stati: un carro armato americano M4 Sherman (31 tonnellate), un mezzo blindato americano per trasporto truppe M3 Half Track (10 tonnellate), un camion “gettaponti” Brockway B666 ( 13 tonnellate) e un mezzo anfibio da sbarco Dukw (7 tonnellate).

Intendiamo ben precisare che la manifestazione è stata priva di ogni finalità politica ed ideologica. Per ogni caduto in tempo di guerra, che sia stato fascista, partigiano, soldato del Regio Esercito, tedesco o alleato, dall’altra parte c’era sempre qualcun altro che ha sempre perso un padre, un figlio, un fratello, uno zio o un nonno. Non dimentichiamocelo mai.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *